Home / In rilievo / Nuova coppia: Antonella Decarolis e Angelo Madonia.

Nuova coppia: Antonella Decarolis e Angelo Madonia.

Angelo Madonia e Antonella Decarolis, Hanno deciso di ballare insieme nei professionisti danze standard.

“Ci stiamo allenando per le competizioni ed esibizioni, Abbiamo deciso di ballare insieme perche siamo giovani professionisti e abbiamo lo stesso amore per l’arte della danza”

La Nuova coppia debutterà in competizione in occasione degli UK championship.
La redazione fa un caloroso in bocca al lupo ad Angelo e Antonella.

Redazione

La redazione di infoDANZA è composta anche da TE! Puoi parteciapre inviando notizie, comunicati e divulgando i nostri articoli.

22 commenti

  1. Angelo Madonia non si è ancora rassegnato all’idea che non è stato e non sarà mai un bravo ballerino. Non per mancanza di volontà, ma perchè artisti si nasce. E nella Danza Sportiva (arte+sport) bisogna nascere artisti per sperare di diventare campioni.
    Finora ha fatto qualcosa perchè ha avuto “l’astuzia” di accoppiarsi con ballerine già affermate e molto più brave di lui. A cominciare da Michela Bove e per finire con Alessia Betti (ora sua moglie). Diciamo che ha vivacchiato di luce riflessa. La storia è storia!
    La mia domanda, e suppongo di tanti altri è le seguente:
    Ma se non ha combinato niente con Alessia, anzi le ha offuscato fortemente l’immagine (sportiva) di pluricampionessa – la stessa “disgrazia” è successa a Mirko Gozzoli, che ha dimostrato i suoi limiti senza Betti (entrambi, Mirko e Alessia, non hanno avuto la gioia di ritirarsi imbattuti come i Grandi) – cosa diavolo può fare con una scarsa ballerina come Antonella De Carolis? Ma siamo matti?
    Ma neanche a “scherzi a parte” avrebbero avuto questa idea comica e sciagurata.
    Anche se dovesse succedere un miracolo agli Uk, si metterebbero a ridere anche i santi. Un successo sarebbe una comica e un insuccesso sarebbe una vergogna. L’aborto ci sarà qualunque cosa accada!
    Se ad Angelo Madonia piace ballare, lo faccia pure, ma vada in balera a divertirsi con sua moglie che è stata una vera regina della danza e nò un tarocco. Angelo non è stato un bravo ballerino (è inutile prenderci in giro, lo sa anche lui) perchè nel suo DNA la danza è assente. Pazienza, sarà sicuramente un bravo marito!
    Mi scuso con Angelo se la mia sincerità lo disturba, ma con l’arte non si scherza. Lui stesso dice di amare l’arte della danza, ma se è un amore vero, non deve sfregiarla! Capisco che lo fa in buona fede, perciò mi sono permesso di intervenire.
    Se ad esempio, un guidatore (scarso come Madonia nel ballo) avesse avuto la fortuna (o l’astuzia) di guidare Varenne, mai e poi mai si sarrebbe presentato all’ippodromo con un’asino. Sarebbe stata un’orribile offesa per l’Ippica e per Varenne, il più grande trottatore di tutti i tempi. O no?
    Comunque, non dimentichiamo che A. Madonia merita di essere ringraziato infinitamente per l’importante testimonianza che assieme alla sua consorte, Alessia Berti, ha reso alla Giustizia Sportiva nel processo sportivo di “Danzopoli”. Se lo ha fatto significa che ama la danza pulita.
    Però, è necessario non prendere inprovvise ed “involontarie” scivolate che si prestano a “brutte” interpretazioni. Anche perchè, Madonia e consorte potranno essere “utili” a Rimini, e nessuno deve avere spunti per attaccare la loro credibilità!
    Siamo in presenza di un’autentica VACCATA che andrebbe fermata in tempo!

  2. Alessia Betti cosa ne pensa di questa nuova coppia formata dal suo ultimo prtner (si fa per dire) di ballo -oggi suo marito- Angelo Madonia e Antonella De Carolis?
    Un suo parere tecnico sarebbe molto gradito.

  3. scusami tanto non ti conosco quindi non ti attacco perchè non sono una persona volgare… ma scusa prima di dare dei pareri pensa per te .-. non so chi sei e neanche mi interessa ma prima di giudicare gli altri guarda a te stesso… antonella non è per niente scarsa lo stesso angelo e non te lo dico perchè è il mio maestro ma perchè è una realtà dei fatti… guarda caso che agli UK angelo e antonella hanno fatto la semifinale classificandosi 9° e il che è tutto dire… quindi prima di parlare guarda i fatti :D E stai tranquillo che l’alessia non è contraria a questa coppia ;)

  4. Grazie sasha.
    Il tuo commento – anche se ritardatario – ci aiuta a capire ancora meglio perchè il livello del ballo italiano si sia notevolmente abbassato.
    Desidero anche dirti che, se ti va, anche se non mi conosci e non sei volgare, puoi attaccarmi lo stesso. Perciò, attaccati tranquillamente senza fare complimenti.
    Ciao

  5. se il livello del ballo in italia si è notevolmente abbassato e molti talenti decidono di affermarsi nel mondo del lavoro piuttosto che in quello dello sport, non è sicuramente per colpa di ballerini volenterosi e in continua crescita (dire che angelo non sia un bravo ballerino è una bestemmia – sicuramente non è il più bravo ne il mio preferito, ma io lo conosco da quando ballava in con michela in classe b), ma per l’assenza di una vera e propria formazione degli atleti (parlo di una formazione musicale, atletica, psicologica, umana ed artistica) e dire che i maestri oggi siano attenti alle succitate problematiche equivale a tapparsi gli occhi.
    Quindi il mio consiglio è: incoraggiamo gli atleti dando loro certezze nella loro formazione e screditiamo tutti coloro che per interessi personali portano avanti coppie “salvadanaio”. (perchè nessuno vuole capire che è proprio questo il problema……i soldiiiiiiiii)
    Una cosa però è vera: una coppia è formata da due atleti; e questo crea un’unicità irripetibile proprio perchè irripetibile è l’uomo.

    (LE PIU’ GRANDI CONQUISTE NELLA MIA CARRIERA DI BALLERINO, MUSICISTA ED EDUCATORE SONO ARRIVATE GRAZIE A CONSIGLI ED INSEGNAMENTI DI PERSONE CHE NON AVEVANO MAI MOSSO UN PASSO NELLA DANZA SPORTIVA——E QUESTO LO DICO CON MIO GRANDE RAMMARICO

  6. Caro laco, leggendo il tuo commento mi sono commosso tantissimo.
    Mi hai fatto ricordare la buonanima di mio nonno. Mi sembrava di leggere un suo scritto.
    Se non fosse morto, avrei pensato che dietro il tuo nick c’era il mio povero nonnetto.
    Vinceva spesso nelle gare di ballo parrocchiali, e si considerava un grande ballerino.
    Suonava il fischietto per richiamare gli uccelli quando andava a caccia, e si sentiva un grande musicista.
    Era fiero di queste sue grandi conquiste nel campo della danza e della musica.
    Anche lui come te, riuscì in queste imprese grazie a consigli di persone che non avevano mai mosso un passo nella danza, e mai suonato uno strumento musicale. Anzi, mi confidò che il suo migliore insegnante di musica è stato un sordomuto, e nel ballo è stato un cieco.
    Come ci teneva il mio caro nonnetto a parlarmi delle sue imprese. Mi ricordo che è rimasto molto male quando morì il sacrestano e non ha potuto proseguire gli studi per imparare a suonare le campane. Povero nonnetto, non ha potuto compiere questa grande conquista musicale.
    Caro laco, apprezzo il tuo nobile scritto per tentare di risollevare il morale a sasha (forse si è depressa con i miei commenti severi e sinceri), ma sei sicuro che lei voglia conquistare le tue stesse imprese e quelle di mio nonno?
    A me sembra strano!!! Comunque, io il mio dovere (piaccia o non piaccia) l’ho fatto, ognuno poi si regola di conseguenza con la propria testolina.
    Un caro saluto a te e naturalmente a sasha con l’augurio che i suoi desideri diventino realtà.

  7. a quanto pare abbiamo proprio a che fare con un mentecatto… che sicuramente non saprà nemmeno cos’è l’astragalo, o meglio gli ischi plurali o il dente dell’epistrofeo…..e sicuramente non ha masi sentito la 4 sinfonia di mahaler ne la suite n°2 del romeo e giulietta di prokofiev….e forse piste come uk, german open e blackpool le hai viste su internet per sbaglio.
    Vedi la verità è che se hai dovuto cercare il significato anche di una sola di queste nozioni basilar per un “ARTISTA” che ha ballato in questi templi del ballo, che suona nei piu grandi teatri italiani ed europei, che ha studiato con fisioterapisti, che ha STUDIATO IN ACCADEMIE E CONSERVATORI PER 20 anni e la cui formazione non si è limitata alla lettura di un libricino per poi fare degli pseudo esami in cui gli esaminatori al massimo di libricini ne avevano letti due, allora sei un mentecatto….(magari trova anche questo sul vocabolario)
    ….ed un’altra verità è che non puoi farci nulla, ne puoi prendere in giro te stesso.
    Poi per favore kkkk il mio nome qui è aclo non laco, vedo che qualche grado ti manca anche nella vista oltre che nell’inteligenza……
    Continuo comunque a non dare la colpa a te, ma alla scarsa formazione che i tuoi “formatori” ti hanno concesso….perchè è li il punto….tu non potrai mai vedere una prospettiva di miglioramento, non sei in cammino verso nessuna strada, ti limiti ad attaccare gli altri invece di fare critiche costruttive e cordiali, sicuramente “se balli non farai che litigare con partner, insegnanti, giudici di gara accusandoli di non essere alla tua altezza e non capire nulla.
    ti lascio per con una massima di un grande atleta e filosofo (bibliografia ((((se non conosci nemmeno questa parola trovala)))) JEET KUNE DO – ed. mediterranee) BRUCE LEE:
    “ogni giorno qualcosa in meno non qualcosa in più, sbarazzati di ciò che non è essenziale”.

    P.S. questa conversazione è banale quanto tediosa…per cui invito formalmente sasha ad intervenire se ne ha voglia poichè è impossibile parlare con persone che fondano i propri assunti su insulti senza nessun senso ne fondamento per suscitare ilarità
    NON E’ CHE PER CASO GUARDI TROPPO PROGRAMMI COME AMICI, GRANDE FRATELLO E L’ISOLA DEI FAMOSI???? (stimo un’età compresa tra i 15 e i 22 anni, in caso contrario farsi guardare dauno specialista)

    non sono d’accordo con le tue opinioni, ma difenderò sempre il tuo diritto ad esprimerle (VOLTAIRE)…a patto che non siano c….te (IO).

  8. ( mi scuso con la redazione per questi inutili interventi e mi unisco con la sola cosa che avrei dovuto dire: in bocca al lupo ad angelo e antonella, ed in bocca al lupo a tutte le nostre coppie impegnate in gare internazionali)

  9. Mio nonno aveva un cagnolino di nome laco, ed è l’anagramma di aclo, il tuo nick.
    Nll’emozione grande che mi hai procurato nel ricordarmi il mio caro nonnetto, non ho pensato a scusarmi per aver modificato arbitrariamente il tuo nomignolo. Perdona questo mio arbitrio.
    Aclo, credimi, era un cane intelligentissimo (altro che rex e rin tin tin), riusciva a suonare la chitarra con la coda. Anche lui, povera bestiolina, è stato un grande musicista come te e mio nonno.
    Ti ringrazio tanto per i libri che mi hai suggerito. Mi dispiace non poter fare altrettanto io per te. Non sono esperto in psichiatria e non saprei quali letture suggerirti perchè tu risolva i tuoi seri problemi. Posso solo consigliarti, se non sei già sotto cura, di guardare le pagine gialle e cercare uno specialista che fa al caso tuo.
    Fine delle trasmissioni.

  10. caro kkk per prima cosa sono un maschio quindi non ti permettere di darmi della donna poi sei un grndissimo maleducato non so quanti anni tu abbia ma ne dimostri 3 quindi fammi il favore di non rivolgermi parola perchè io non mi abbasso al tuo livello di maleducazione ;)

  11. Carissimo KKK, leggendo i tuoi commenti mi viene proprio da rispondere!!! Non sto qui a criticare le tue affermazioni su Angelo Madonia anke se non le condivido xkè mi dispiace x te ma proprio di BALLO non ne capisci proprio un tubo!!!! uno come Angelo Madonia che come dici te, non è mai stato un bravo ballerino ma solo uno che ha giocato d’astuzia!!! dovrebbe suscitarti solamente INDIFFERENZAAA!!! ma questo non accade xkè come sai e come vedo giornata di Natale sei qui a criticareeeee (un ballerino di Balera sempre come dici te eh)… Quindi sei solo un povero illuso che sta dietro a un nik x non farsi riconoscere… ma dato che sei così bravoo sia a commentare e a giudicareee fai vedere chi sei…. e fai vedereee i tuoi videooo quando hai vinto Blackpool!!!! o la gara parrocchialeee?????? ciao a presto!!!!

  12. Gent. minnie,
    come ho già precisato, Angelo Madonia e la sua ex partner (adesso sua moglie) Alessia Betti vanno ringraziati e ammirati per la collaborazione fornita alla Giustizia Sportiva nel processo “DANZOPOLI”.
    Tale precisazione è doverosa perchè la mia critica sportiva non deve essere assolutamente confusa con un’offesa alla persona. Chi confonde le due cose lo fa perchè è in mala fede o perchè è imbecille. Non c’è alternativa.
    Tu, minnie, intervieni addirittura dopo due mesi per dire cose sgangherate, io invece scrivo cose serie (credo) non solo nei giorni feriali, ma, quando posso, anche nei giorni festivi, compreso Natale, Capodanno e Pasqua. C’è una bella differenza tra me e te.
    Però, gent. minnie, io ho un difettuccio, dinanzi allo Sport me ne strafotto di tutti, e dico sempre e solo la verità, anche se fa tanto male. Per me lo Sport è sacro.
    Ci sono casi in cui l’evidenza, come ad es. la qualità pessima del ballo di Angelo, è sotto gli occhi di tutti ed è impossibile negarla. E chi tenta invece di negarla (per i propri interessi) fa la tua fine: cade nel ridicolo.
    Io non starò a dirti cose che tutti sanno, come ad esempio che Angelo Madonia non ha mai fatto nessun risulato importante in Italia, e per evitare continue legnate è fuggito all’estero a caccia di campionesse affermate per vivere di “luce riflessa”. Strategia astuta, anche se lui è rimasto ovviamente una “ciofeca” come ballerino. D’altronde, non si diventa bravi/e solo perchè si balla con campionesse o campioni. Nella danza sportiva (come in ogni altro sport) per sperare di diventare veri campioni (e nò tarocchi) bisogna nascere talentuosi. Chi nasce senza talento, come nel caso lampante di Angelo Madonia, può arrivare al massimo a ballicchiare pur mettendo tutta la buona volontà di questo mondo. I risultati non sempre certificano la bravura di un atleta. Questo concetto è un caposaldo intoccabile che molti non digeriscono. D’altronde, il processo su “DANZOPOLI” che ha provocato (al momento) solo la radiazione di alcuni mascalzoni ci fa capire inequivocabilmente quanti campioni fasulli (cioè, che ballono da schifo) ci sono in circolazione.
    Angelo Madonia, non essendo un campione vero e nè fasullo, ovviamente non fa farte di questa categoria di lestofanti. Per carità, ci mancherebbe altro. Per evitare equivoci, ripeto: la carriera di Angelo Madonia è basata sulla “luce riflessa” e non sulla frode. Aveva tentato il colpo anche in Italia con Alessia Betti, ma è andata male. Le ha sfregiato (a mio parere) l’immagine di pluricampionessa mondiale e relativo curriculum sportivo (costruito in anni di sacrificio con Mirko Gozzoli), che peccato, e meno male che hanno smesso, decidendo di essere solo marito e moglie.
    Comunque, gent. minnie, su Antonella De Carolis non mi hai rimproverato per averla definita una scarsa ballerina. Sei d’accordo con me su questo giudizio o forse non ti riguarda particolarmente?
    Antonella e Angelo messi assieme, diciamoci la verità, fanno meno luce di una candela.
    Ma, grazie a Dio, qualche raggio di luce di Alessia Betti si rifletterà ugualmente sul maritino tanto per non farlo cadere col culo per terra con Antonella! E vabbè, questa è la vita.
    Però, che nessuna parli di bravura, altrimenti anche i bimbi si faranno la pipì addosso dalle risate.

  13. Mi credaaa c’é solo da rideree x le sue affermazioni!! Le ripeto mi mandi video delle sue vittorie!!! si preferisce andare all’estero xkè lì vince ki balla, qui in Italia vince ki spende di più e ki sta da una certa parte parte!!! e x questo vi rode il culo x la testimonianzaa, xkè vi è andato tutto a maree!!! Bè carooo KKK l’INVIDIA è BRUTTA!!! lei sta solamente Rosicandoo!!!! poi se Angelo non abbia mai fatto risultati lei sogna!!! xkè fino allo scorso UK ha fatto la semifinale!!! quindi sogni di menoo e pensi a criticare se stesso che ne ha davvero bisogno!!!

  14. Se col mio commento le ho procurato soddisfazione e felicità, per me è una gioia infinita.
    Mi raccomando, continui a leggermi!

  15. Mi fa ridere xkè mi fa pena!!!! ahaahhahah!!! dopo aver detto quello che penso e la veritàà la lascio nei suoi poveri giorni vuoti a scrivere da solo!!! di quanto li ha vuoti, invece di stare in compagnia sta da solo x Natale a criticare la gente!!! ma vada a giocare a carte!!!!

  16. Gent. minnie,
    lei preferisce passare il Natale scopando (con le carte intendo) fuori casa.
    Io invece rispetto le tradizioni: A Natale con i tuoi e a Pasqua con chi vuoi!
    Per scopare (sempre a carte) non aspetto il Natale, lo faccio spesso durante l’anno.
    La ossequio.

  17. Che povero malato!!!! mi creda si faccia curare!! si commenta da solo!! di quanto è educatoo!!!! la ignoro xkè mi abbasso solo alle sue parole!!! ma di una cosa sono sicuraaa sta Rosicandoo!!!ARRIVEDERCII!!! Scriva da solo, xkè è solo una persona di essere lasciato da solo, come il povero cane di suo Nonno!!

  18. gentile kkkk
    devo ammettere che lei è comunque un interlocutore stimolante quanto tenace…-
    per cui, se le va, vorrei riportare la discussione su canoni puramente critici.
    sarei interessato, sempre se le va, rivolgerle alcune domande per sapere cosa ne pensa in merito.
    1) pensa che il sistema di giudizio internazionale sia oggettivamente valido e capace di valutare la performance degli atleti in modo distaccato, oppure pensa che, vuoi per un feedback di propria formazione, vuoi per interessi personali (per natura l’uomo è corruttibile, il virtuoso è un’eccezione) e soprattuto per scarsissimi principi di valutazione (soprattutto non condivisi da tutti), pensa che i giudizi nelle gare internazionali degli ultimi 20 anni siano in qualche modo falsati(mi riferisco anche ad alcune gare a cui lo stesso madonia ha partecipato arrivando in finale quando magari non avvrebbe nemmeno dovuto partirsi da casa——o anche lo stesso gozzoli).

    2) quali le possibili soluzioni per chi vorrebbe ballare (in maniera proficua e competitiva) in questi circuiti senza investire capitali cospiqui o fare alleanze fondamentali per il proseguio della carriera?(del resto anche le squadre di calcio stipulano contratti con campioni consenzienti per poter raggiungere i propri scopi COMUNI——c’è chi ha bisogno di una ballerina, chi di un marito.

    3) se madonia è tanto scarso come lei sostiene, allora non dovrebbe essere stato un gran bene che sia accoppiato con la decarolis visto che neanche lei gode della sua ammirazione?

    4) pensa che la situazione dopo ballpoli sia cambiata in meglio o pensa che per sovvertire un sistema malato non si dovrebbe meglio radere al suolo l’intero sistema. (mi viene un’analogia con la situazione politica italiana attuale in cui nessun cittadino ha più un briciolo di fiducia nei propri rappresentanti al governo)…..cioè, perchè continuare a ballare se alla fine l’ordine delle cose non è cambiato significativamente.

    5) scusi se mi dilungo, ma avendo poco tempo per connettermi vado a braccio——– pensa che prima di decidere chi è bravo o chi scarso, un giudice di gara debba aver fatto una formazione seria, con la certificazione delle competenze o cosa consiglia per mantenere l’imparzialita?

    grazie per la sua attenzione

  19. Gent. Laco, la ringrazio per i suoi complimenti. Cercherò di rispondere ai suoi quesiti come meglio posso. Anche se non seguirò l’ordine cronologico delle sue domande, troverà le mie risposte nel contesto del mio intervento. Lo spero. In caso contrario, le porgo anticipatamente le mie scuse.
    Ripeto per comodità di lettura ad eventuali nuovi lettori che, a mio parere, la qualità del ballo di Angelo Madonia (persona di eccellente condotta morale, fino a prova contaria) è PESSIMA.
    L’ho detto e l’ho ripeto con estrema convinzione, serietà e onestà.
    Però, tale mio giudizio, non essendo un verso del Vangelo, non ha la pretesa di essere verità assoluta. Chiunque è libero di non condividerlo. Siamo in democrazia.
    Se mi permetto di dare qualche motivazione lo faccio non per convincere qualcuno, ma è mia abitudine offrire un piccolo sostegno alle mie affermazioni, anche per non sembrare che parlo a vanvera come alcuni (pochi per fortuna) poveri imbecilli.
    Le “FURBATE” messe in atto da Angelo Madonia per racimolare risultati e guadagnarsi un po’ di notorietà all’estero (cosa impossibile da ottenere in Italia viste le legnate che ha preso, e che sono documentabili) non hanno nulla a che vedere con la Frode Sportiva. Questo va detto senza mezzi termini a scanso di ogni equivoco. Anzi, Madonia e la moglie Betti, con le loro testimonianze hanno dato un contributo prezioso al processo “danzopoli” per fare radiare dei delinquenti.
    Detto questo, ritorniamo al tema dell’argomento.
    Le “FURBATE” di Angelo note e stranote a tutti, sono considerate una strategia astuta ma anche comica (volendo essere sinceri al massimo).
    Onestamente, vedere un modesto (se dico scadente minnie si infiamma) Madonia ballare con una fuoriclasse come Edita Daniute è logico che è stata una comica.
    Vederlo poi ballare addirittura con Alessia Betti è stata una barzelletta da premio Nobel.
    Lo so, sono episodi comici e divertenti. Ma lo Sport è una cosa sacra e non va ridicolizzato fino a questo punto.
    E’ ovvio che la finalina o la semifinalina sono garantiti, ma, in queste situazioni “estreme” sono risultati grotteschi e senza alcun valore agonistico, e con l’aggravante di umiliare terribilmente chi ha conquistato sempre i gradini più alti del podio.
    Chiunque (anche un claudicante) ballasse con Alessia Betti o con Edita Daniute, farebbe gli stessi risultati di Angelo Madonia. E a che servirebbe? A nulla!
    Perciò sostengo che Madonia, scarso era e “ciofeca” è rimasto! Alessia adesso è sua moglie, ma sono convinto che pur volendo bene suo marito, è cosciente dell’errore fatto. Ed essendo la moglie non mi va di farle questa domanda, che invece rivolgo a Edita Daniute:
    Cara Edita, qual è il tuo giudizio sulla qualità di ballo di Angelo?
    Chissà se ha gia risposto in passato a questa domanda…???
    Comunque, nello Sport, non bisogna lasciarsi influenzare dai sentimenti, altrimenti si fanno solo frittate. Angelo Madonia e Alessia Betti sono sicuramente una bella coppia nella vita, ma un’assurdità nel ballo.
    Bisognerebbe essere più attenti per evitare certe carnevalate. Tutto quì.
    Al di là di tutto, delle vittorie, delle furbate e anche delle frodi, c’è un dato incontestabile che fa legge:
    “Un ballerino fuoriclasse si nota subito anche quando è fermo in posizione, prima ancora di muovere il primo passo, e allo stesso modo si nota subito anche se un ballerino è una ciofeca”.
    Questa è la realtà, ed è inutile prenderci in giro. In tutti gli sport è così. Non ci vuole un’arca di scienza per capire subito che Messi è un mostro sacro del calcio, o se un altro calciatore è una porcheria.
    Nella Danza Sportiva è la stessa cosa, nè più e nè meno.
    Una piccola considerazione sugli ufficiali di gara:
    “In tutte le discipline sportive (non solo il ballo), dove sono i giudici di gara a decidere le sorti delle competizioni, i problemi sono identici:
    Ci sono giudici onesti e preparati, e giudici disonesti e ignoranti. E spesso accade che la disonestà sportiva porta a delinquere come si è visto.
    Un ufficiale di gara onesto e preparato (molto meglio se è o è stato anche un bravo ballerino) riesce a valutare (anche se in maniera non completa, visti i pochissimi secondi a disposizione per coppia durante i vari turni di gara) quanto basta per selezionare i più forti (al di là della storia individuale) della batteria. Certo, l’errore è sempre possibile, ma una coppia meritevole che non viene (per un errore in buona fede) giudicata come merita, deve stare tranquilla che la bravura sarà riconosciuta. Si può essere sfigati fino ad un certo punto.
    Stiamo parlando di gare regolari e non truccate”.
    Giustamente, come si fa ad avere una giuria a prova di frode? Sembra una domanda da cento milioni di dollari, ma non è così.
    Basta “sterilizzare” il sistema, e il Commissario Luca Pancalli, che grazie a Dio ha avuto rinnovato l’incarico, potrebbe farlo. Ne ha la capacità e la competenza. L’avvocato ormai avrà individuato Dracula e i suoi servi, e tutti i malfattori che l’hanno fatta franca e ancora si trovano nelle stanze del “Palazzo” a fare i loro sporchi giochi (giurie truccate, accoppiamenti e via discorrendo) e quelli dei radiati e squalificati a tempo determinato.
    Egr. Aclo, finisco e mi scuso per questa mia lungaggine (Thelma carissima, non ti arrabbiare!) con una ultimissima considerazione personale, quella cruciale dell’intera discussione:
    La Danza Sportiva è lo sport più bello del mondo, si può gareggiare anche senza fare ricorso a “FURBATE” che non migliorano certamente la qualità. Gli allievi devono conoscere il “peso reale” del loro insegnante. La bilancia non è certamente il curriculum sportivo costruito con le “FURBATE” dell’accoppiamento di comodo. Tutti desiderano essere bravi e diventare anche campioni, ma la natura si sa, è tirchia. D’altronde, se non lo fosse, saremmo un esercito di campioni veri. Il talento è un dono raro che sta alla base di questo grando desiderio. Però, chi non ha avuto questo regalo da madre natura, non deve farsi una malattia al punto tale di fare il prestigiatore per apparire bravo. La bravura si vede benissimo quando c’è perchè emoziona terribilmente, e non c’è magia al mondo che possa farla apparire quando è assente. La magia funziona nei risultati e abbiamo visto che fine hanno fatto i nostri prestigiatori. Questo è il nocciolo della questione: la bravura non si può taroccare, i risultati sì.
    Per quanto riguarda Antonella De Carolis ho sostenuto che è una ballerina scarsa (non è una cattiva parola) ma, a onor del vero, è leggermente superiore ad Angelo. In sostanza si equivalgono. Se assieme fanno meno luce di una candela, come ho già precisato, mai e poi mai si possono ipotizzare successi agonistici reali. Da 1 a 10, questa coppia (secondo me) volendo abbondare vale 5- ( neanche una piena mediocrità).
    E adesso sono obbligato (moralmente) ad esplicitare il resto della (mia) verità che credevo di avere lasciato intendere nel mio primo intervento, ma, egr. Laco, constato che nè lei, nè saha e nè minnie, avete capito o fingete di non capire, confondendo l’aria con altri discorsi, atti isterici e ridicoli (come ha fatto minnie). Ovviamente siamo su Internet e poco conta se invece di tre, siete due o addirittura trattasi della stessa persona; l’essenza del mio ragionamento non cambia, ed è il seguente:
    Alessia Betti è stata una stella nel mondo della danza sportiva, ma adesso non brilla più (ognuno, per un motivo o l’altro ha le sue scadenze) e non illumina più nessuno, neanche il suo maritino. Adesso Angelo balla con Antonella che non è una campionessa a cui potersi appoggiare come ha fatto finora (è storia), e quindi, cosa dovrà fare per avere successo? Ha bisogno necessariamente uno di quei “miracoli” che conosciamo!
    Per me non deve fare nulla, e soprattutto non farsi trascinare da consigli errati e pericolosi che lo fanno finire inevitabilmente nella fogna (se tutto va bene).
    Angelo (e sua moglie) è stato un testimone chiave al processo sportivo “danzopoli”, e ha una grossa responsabilità nei confronti di tutti i ballerini onesti. Non deve mettere a repentaglio la sua onorabilità e credibilità. Deve rimanere moralmente integro come è sempre stato.
    Quasi sicuramente sarà chiamato (assieme alla moglie) a testimoniare al processo penale di Rimini, e non può azzardarsi ad imboccare la strada del “santuario” per essere miracolato come tanti bravi campioni! E’ un gravissimo errore da evitare per il bene della Danza Pulita, ma che tanti lestofanti si augurano. Sono certo che Angelo Madonia ama la Danza Pulita, lo ha ben dimostrato.
    Però, il diavolo è sempre in agguato! Angelo Madonia non farti fottere da Satana!

    P.S.: Garantisco al mille per mille che su questo argomento non interverrò più perchè ho gia parlato abbastanza. Sono certo che non capirà chi non vorrà capire.

  20. gentile kkkk visto che non ha risposto a nessuna delle mie domande accetto le scuse.

    distinti saluti

  21. Io penso che questo KKK alias il buon vecchio crik, non abbia ancora capito che lo stanno prendendo tutti in giro.
    saluti

  22. mi dispiace dissentire con lei vigile, ma il succo di queste argomentazioni (sia le mie che quelle del sig kkkk) sono validissime quanto veritiere (certo individualmente). mi guarderei bene dal prendere in giro chi esprime liberamente il proprio pensiero sostenendolo con esempi, argomentazioni ed emotività. cero ognuno ha le sue debolezze, le mie di eccessiva autostima e a volte demagogia, del sig kkkk di eccessiva ilarità e autocompiacimento della forma dei suoi discorsi.

    magari qualcuno ha voglia di rispondere alle domande che ho posto al sig kkkk?

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: