ultim'ora

Sergiei Polunin

Sergiei Polunin, il ‘Billy Elliot’ di Kiev diventato nel 2009 a soli 19 anni la più giovane ‘etoile’ del Royal Ballett ha lasciato di punto in bianco la danza per ritrovare la vita fuori dalle luci della ribalta.

Il giovane ballerino, vincitore di numerosi premi come il Prix de Lausanne e la Youth America Grand Prix nonché il Young British Dancer nel 2007, secondo le fonti del Daily Telegraph, “si sentiva costretto” dai numerosi impegni che gli imponeva il suo ruolo e “non vuole andare avanti a ballare”. Alcuni dicono che voglia trascorrere più tempo nel salone di tatuaggi di cui è co-proprietario.

Per la Royal Opera House la decisione di Polunin, che è cresciuto alla British Royal Ballet School arrivando a farne parte nel 2003 a soli 13 anni, è stata una sorpresa imprevista: “Siamo sotto shock, Sergei è un meraviglioso ballerino che abbiamo visto crescere negli ultimi anni” come ha dichiarato la direttrice del Royal Ballet Monica
Mason.

Probabilmente Sergei aveva antichipato le sue intenzioni su Twitter alla vigilia di Capodanno, dichiarando che “il 2012 sarà controverso”. Martedì ha ‘cinguettato’ un nuovo annuncio: “Devo ancora superare una sera: poi farò le mie prossime mosse”.

 

Giovanna Focardi Nicita

Lascia il tuo commento!