InfoDANZA consiglia Ottante Cosmetics
Danza SportivaIn rilievoIntervisterecensioni

Starbody by Ottantecosmetics conosciamo meglio i produttori

 

Serena Ferriani insieme alla sua famiglia e’ la fondatrice di Ottantecosmetics, ditta divenuta leader nel settore autoabbronzanti e in seguito cosmesi dedicata alla Danza Sportiva e non solo.

Tutto ha avuto inizio quando una giovanissima Serena necessitava, essendo lei stessa una ballerina di Danza Sportiva di abbronzanti e un trucco per rendere il corpo più scuro per le competizioni sportive, ma nessuno mai soddisfaceva a pieno le sue esigenze. Da qui nasce l’idea di chiedere a esperti profumieri e chimici di creare insieme a lei un prodotto che rispondesse a delle  caratteristiche specifiche: colore, resistenza e qualità sulla pelle. Abbiamo cosi deciso di incontrare questa giovane imprenditrice e conoscere meglio la sua storia.

1. Ciao Serena, non possiamo che chiederti da dove nasce l’idea di  Ottante cosmetics?
L’azienda nasce nel 2009, quando negli ultimi anni della mia esperienza da ballerina di danze latino americane riscontrando una carenza di prodotti specifici abbronzanti e make up studiati appositamente per la danza sportiva (colore, resistenza, qualità sulla pelle), decido insieme alla mia famiglia di provare noi a lanciare un eventuale nuovo brand.
Dopo mesi di test e prove, finalmente realizziamo il primo campione della nostra crema colorata no transfer, conosciuta oggi come “Starbody”. Dopo aver raggiunto la versione definitiva del prodotto, lo mettiamo in produzione e diamo ufficialmente inizio alla nostra nuova avventura chiamata “Ottante”.

Successivamente sono stati poi ideati e aggiunti gli altri prodotti, fino a creare la linea completa anche di make up che oggi il brand vanta.
2. Siete in effetti una della società di punta nel vostro settore qual’è stata la svolta per crescere in questo modo?
Partire completamente da zero non é stato facile. Lanciare un nuovo brand richiede grandi investimenti sia in termini economici, che di impegno e tempo. 
Inizialmente per farci conoscere abbiamo regalato i nostri prodotti a coppie di nostra conoscenza che ci erano vicine in modo che potessero provarli e poi in seguito hanno iniziato ad usarli anche in gara, cosi che poi gli altri competitori iniziassero a vederli e a incuriosirsi.
Cosi poi in modo fisologico e automaticamente i ballerini andavano dai rivenditori a richiedere i nostri prodotti e questi ultimi cercavano noi per acquistare all’ingrosso e iniziare a vendere il brand.
E’ stato inizialmente un processo al contrario. Poi per mantenere mercato, ottenere successo e crescere non ci sono grandi segreti basta avere : qualità, giusto prezzo, serietà e rispetto.
3. Cosa altro c’è nel vostro futuro ? 
Per il nostro futuro puntiamo ad ampliarci sempre di più all’estero, raggiungendo anche quei paesi in cui ancora non esportiamo.
Il covid ci ha bloccato proprio nei mesi in cui stavamo lanciando due nuovi prodotti: le polveri corpo illuminanti.
Quindi sicuramente non appena si ripartirà, procederemo con il lancio di questi nuovi prodotti.
4. Il vostro bellissimo  marchio e’ una sua idea cosa rappresenta ?
Il nostro brand per me rappresenta tutto: l’impegno, gli sforzi, le giornate di lavoro, le attese, gli alti e i bassi, i tentativi e le soddisfazioni che in questi anni insieme alla mia famiglia ho vissuto.
Dietro a un’azienda c’é un lavoro immenso che spesso molti non immaginano. Saper fare impresa non é da tutti. Da quando si parte bisogna sapere che nulla sarà facile e che i frutti non arrivano domani, nemmeno domani l’altro. Si ragiona di 10 anni in 10 anni. La solidità aziendale si costruisce solo cosi’.
5. Perché la scelta di dedicare la produzione in settore così particolare come la danza sportiva? 
Non avrei potuto fare altrimenti da ex ballerina. Come ho già spiegato prima é proprio da questo che é nata l’idea: da una mia esigenza personale e da testimonianze che raccoglievo da amiche e colleghe ballerine.
Una persona esterna a questo mondo probabilmente non sarebbe riuscita ad avere completamente il polso della situazione e di cosa sarebbe stato necessario creare e ideare.
E sicuramente non ha influito poco il fatto che io fossi anche una make up addicted. Cosa non da poco per un’azienda di questo settore.
Grazie per la gentile e attenta risposta in questo momento complicato, ma ringraziamo imprenditori giovani e entusiasti che hanno un approccio positivo e proiettato al futuro che tornerà a splendere su tutto il settore della Danza Sportiva in tutte le sue dimensioni.

vedi di più

Related Articles

Lascia il tuo commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker