InfoDANZA consiglia Ottante Cosmetics
In rilievoinformazione e culturanotizie flash

Bonus collaboratori sportivi gennaio-febbraio fortemente a rischio

La crisi di Governo ha bloccato tutto

 

BLOCCATI I BONUS COLLABORATORI SPORTIVI

Su molti Social dilaga la polemica sul Decreto Ristori 5 contenente anche le norme per il via libera ai bonus per i collaboratori sportivi previsti per gennaio e febbraio, in quanto le palestre e piscine sono ancora chiuse.

Si fa sempre più forte la notizia di un probabile stop al bonus. Il ministro Spadafora ha dichiarato di aver scritto tutte le norme necessarie per garantire ai richiedenti, che ne hanno diritto, questo aiuto. Ma la crisi di Governo, con le conseguenti dimissioni del presidente del Consiglio, hanno causato un forte rallentamento ai lavori.

Attraverso le sue pagine Social il Ministro ha scritto un sentito messaggio dove racconta il suo forte dispiacere. Era quasi riuscito in una storica impresa della riforma dello Sport, il primo a dare voce ai tantissimi professionisti che lavorano con passione in questo settore.

Sono più di 500 e  in continua crescita i messaggi sotto il suo post, di sportivi e addetti ai lavori che lo ringraziano per il lavoro svolto e di quanto per la prima volta si siano sentiti considerati.

Vincenzo Spadafora ha scritto:”….In questi mesi abbiamo lavorato moltissimo per dare sostegno a tutto il mondo dello sport, con i limiti del caso, sicuramente, ma facendo il massimo possibile. Stesso impegno sul fronte delle politiche giovanili: il lancio della piattaforma Giovani2030 e della Carta Giovani, tra le altre cose, e il numero più alto di posti per volontari del Servizio Civile degli ultimi anni.
Il lavoro forse più delicato e più importante è stato quello di dare attuazione alla riforma dello Sport, cinque decreti sui quali per un anno abbiamo discusso con tutte le componenti, a tutti i livelli, per arrivare a un risultato condiviso e che rappresentasse davvero un avanzamento sociale e culturale. Sono norme innovative che riguardano molti temi, a partire dal professionismo femminile, dalla possibilità per i paralimpici di entrare nei corpi civili e militari, e soprattutto diritti e tutele che diano finalmente la giusta dignità ai lavoratori dello sport.
I decreti sono stati votati in Consiglio dei Ministri, hanno avuto l’intesa nella Conferenza Stato Regioni, e sono ora in Parlamento per il parere delle Commissioni Cultura di Camera e Senato: erano previste in questi giorni, ma a causa della crisi le riunioni sono state sconvocate. Dopo il parere delle Commissioni andranno portati nuovamente in Consiglio dei Ministri per il via libera definitivo che deve arrivare entro e non oltre il 28 febbraio, altrimenti la delega scadrà ed il mondo dello sport perderà una occasione unica…..”

vedi di più

Related Articles

Lascia il tuo commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back to top button

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker